Comune di VILLAGRANDE STRISAILI

SardegnaSUAPE

Si informano tutti i professionisti del settore, le imprese e tutta la cittadinanza, che, con Deliberazione della Giunta Regionale n° 11/14 in data 28/02/2017, sono state approvate le “Direttive in materia di sportello unico per le attività produttive e per l’edilizia (SUAPE).

Il nuovo procedimento SUAPE, ai sensi della L.R. n°  24/2016, è entrato in vigore il 13 marzo 2017.

Da tale data, la piattaforma SardegnaSuap è diventata Sardegna Suape – nella piattaforma SUAPE transiteranno anche tutte le pratiche di edilizia privata presentata dai privati cittadini, oltre alle pratiche delle attività produttive. Pertanto, a far data dal 13 marzo 2017 tutte le pratiche SUAPE, come individuate dalla normativa e dalle direttive allegate, devono essere inserite nel portale Regionale.

I procedimenti di competenza del SUAPE, salvo le deroghe ed esclusioni previste nella suddetta normativa, sono:
a) Tutti i procedimenti amministrativi riguardanti qualsiasi adempimento a carico di un'attività economica e produttiva di beni e servizi, per qualsiasi vicenda connessa con l'attività che intervenga prima del suo avvio, durante il suo corso e fino alla sua cessazione definitiva;
b) Tutti i procedimenti amministrativi riguardanti qualsiasi intervento edilizio o di trasformazione del territorio ad iniziativa privata, tanto nel caso in cui essa sia posta in essere da un soggetto esercente un'attività produttiva di beni e servizi quanto da un altro soggetto privato,
c) Tutti i procedimenti amministrativi riguardanti le manifestazioni o eventi sportivi o eventi culturali di pubblico spettacolo connessi ad un'attività economica e produttiva di beni e servizi.
Il SUAPE competente per territorio è l'interlocutore unico del privato per l'espletamento di tutti i suddetti procedimenti.
Gli altri uffici comunali e le Amministrazioni Pubbliche diverse dal Comune dichiarano l'irricevibilità delle pratiche ad essi inoltrate.
Le pratiche devono essere trasmesse al SUAPE esclusivamente in modalità telematica, tramite il "software regionale" accessibile dal portale regionale, utilizzando la modulistica regionale pubblicata nel medesimo portale.
Presso il SUAPE si acquisisce un titolo abilitativo unico, nella forma dell'autocertificazione o del provvedimento espresso  a seguito di Conferenza di Servizi, che in ogni caso ricomprende tutti gli atti abilitativi e di assenso previsti dalle singole normative settoriali.
 
La disciplina SUAPE prevede, quindi, esclusivamente due procedimenti:
- Il procedimento in autocertificazione;
- Il procedimento in Conferenza di Servizi.
Il procedimento in autocertificazione si applica a tutti i casi in cui la verifica di conformità della dichiarazione autocertificativa non comporti alcuna valutazione discrezionale da parte dei soggetti coinvolti e non sia necessaria l'adozione di provvedimenti amministrativi formali imposti dalla normativa dell'Unione Europea.
In tali casi l'intervento può essere avviato:
- trascorsi 20 giorni solari dalla data di presentazione della dichiarazione autocertificativa al SUAPE, per i soli casi di interventi edilizi soggetti a permesso di costruire e per quelli soggetti alla procedura abilitativa semplificata (PAS);
- sin dalla data di presentazione della dichiarazione autocertificativa al SUAPE, in tutti gli altri casi.

Per ulteriori approfondimenti si invita a consultare:

portale regionale;

- L.R. 24/2016;

- Direttive SUAPE