Sa Corona Arrýbia

COMUNICATO STAMPA - Rif. articolo de L'Unione Sarda 10/07/2021

Pubblicata il 10/07/2021

In riferimento all’articolo comparso sull’edizione di oggi dell’Unione Sarda a pagina 35, ritengo opportuno dare ai cittadini del nostro territorio e a tutte le persone interessate, alcune opportune specificazioni per una ricostruzione dei fatti di contesto entro i quali va collocata la sentenza di primo grado del tribunale di Cagliari cui l’articolo fa riferimento.
 
Il Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia detiene le quote di una società commerciale, con denominazione similare, fallita per debiti; chi la gestiva quando ancora era operativa e a seguire il liquidatore nominato dal tribunale, ritengono che l'azionista avrebbe dovuto trasferirgli altri soldi per finanziare l'attività di gestione e che il mancato trasferimento di queste somme abbia determinato il fallimento e il danno di immagine richiedendone il ristoro per cifre iperboliche.
 
Il Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia è un ente pubblico, consorzio di comuni, e per esso valgono le stesse leggi di equilibrio e revisione dei conti che valgono per tutti gli enti pubblici dello stato italiano. In giudizio abbiamo dimostrato l'insussistenza delle richieste della società commerciale, dimostrazioni ampiamente accolte già in primo grado e nel ricorrere in appello affermiamo che nulla è dovuto.
 
È un nostro preciso dovere interpretare il nostro ruolo di promozione e valorizzazione del patrimonio storico, culturale, archeologico e ambientale della Marmilla preservando la stabilità dell'ente, che è capitale dei cittadini dei 18 Comuni, nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica e secondo il più generale e condiviso principio del buon senso, i nostri avvocati hanno mandato di adoperarsi affinché questo prevalga anche nel giudizio in Corte d'appello.
 
Ritengo queste precisazioni doverose in ossequio al grande lavoro fatto in questi ultimi anni dallo staff ammnistrativo per il riequilibrio, la razionalizzazione della spesa e il rilancio delle attività del Consorzio fortemente voluto e sostenuto dai sindaci del territorio, che hanno posto fiducia nell’operato dell’ente e in onore della quale NON CEDEREMO DI UN PASSO.
 
Collinas, 10 luglio 2021
 
Il Presidente
Sig. Francesco Sanna

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Comunicato Stampa - Rif. Articolo de L'Unione Sarda 10.07.21.PDF 431.2 KB

Facebook Twitter