Comune di Ittireddu

Si tratta di un nuovo servizio demandato ai Comuni dal Luglio 2006, con l’entrata in vigore del decreto Legge n.223 del 4.7.20006, per poter offrire ai cittadini la possibilità di poter autenticare le sottoscrizioni sugli atti e dichiarazioni concernenti l’alienazione di beni mobili registrati e rimorchi (competenza che prima dell’entrata in vigore del suddetto decreto era esclusivamente attribuita ai Notai) anche di fronte al Funzionario Comunale appositamente incaricato.

Più precisamente: L’art. 7 del decreto legge n. 223 del 4 luglio 2006, convertito con L. 4.08.2006 n. 248, stabilisce che l’autenticazione della sottoscrizione degli atti e delle dichiarazioni aventi ad oggetto l’alienazione di beni mobili registrati e rimorchi o la costituzione di diritti di garanzia sui medesimi può essere richiesta, oltre che ai notai, anche agli uffici comunali ed ai titolari degli sportelli telematici degli automobilisti, che sono tenuti a rilasciarla gratuitamente, tranne i previsti diritti di segreteria ed il bollo, nella stessa data della richiesta, salvo motivato diniego.
Per i veicoli dotati di certificato di proprietà, l'autenticazione della firma del venditore viene effettuata nell'apposito spazio nel retro del certificato. Nel caso in cui il veicolo sia stato immatricolato prima del 1994, e quindi sia ancora presente il foglio complementare, insieme a questo si deve presentare una dichiarazione di vendita, nella forma della scrittura privata, bilaterale ossia viene autenticata la firma sia dell'acquirente che del venditore.

COSA OCCORRE
1. documento di identità o di riconoscimento in corso di validità;
2. marca da bollo di 14,62 euro;
3. pagamento diritti di segreteria pari a 0,52 cent. di euro;
4. idonea procura se il sottoscrittore è diverso dal proprietario;
5. per le persone giuridiche: visura camerale o certificato Camera di Commercio attestante la qualifica del firmatario e la sua capacità di agire per conto della società.

Riteniamo utile per il cittadino fare alcune precisazioni:

1 - Le competenze affidate agli uffici comunali dall’art. 7 del d.l. n. 223/2006, si limitano all’autentica delle sottoscrizioni, cioè alla certificazione dell’identità del cittadino che sottoscrive gli atti e le dichiarazioni, che devono essere stati precedentemente compilati a cura di chi richiede l’autentica. Tutti gli altri adempimenti amministrativi relativi alla vita giuridica dei veicoli continuano ad essere svolti, a secondo dei casi, dagli Sportelli Telematici degli Automobilisti o all’Ufficio Provinciale ACI della provincia in cui risiede il venditore intestatario del veicolo al P.R.A.

2 - Per il completamento della pratica, cioè trascrizione del passaggio di proprietà e pagamento delle relative imposte, la documentazione dovrà essere portata presso uno dei seguenti uffici: A.C.I., Motorizzazione Civile, Agenzie o studi di consulenza automobilistica. Tali Uffici possono, altresì, autenticare anche le firme e quindi espletare l'intera pratica del trasferimento di proprietà.