Sa Corona Arrýbia

Parco dei Monumenti Archeologici

Come dimostrano le costanti e numerose testimonianze antropiche, la Marmilla è stata nei secoli una terra ambita. Oltre le frequenti tracce del Paleolitico, ancora poco valorizzate rispetto alla loro importanza, si contano una decina di domus de janas, cinque tombe dei giganti e oltre 120 nuraghi, di cui gran parte visitabili e, alcuni, gestiti da cooperative.

Il Parco dei monumenti comprende il circuito delle sepolture megalitiche e quello delle fortezze nuragiche presenti nel territorio. Dato il numero elevato non tutti i siti possono essere gestiti direttamente come per esempio il circuito che riunisce trentadue aree archeologiche dislocate tra diversi Comuni del Consorzio, in cui sorgono protonuraghi, nuraghi monotorre e complessi, tombe dei giganti, villaggi di capanne e altri rilevanti monumenti. Recintati con muretti a secco e serviti da comodi viottoli, i siti costituiscono le mete ideali per escursioni a piedi e in bicicletta (trekking e archeobike), ma sono raggiungibili anche in auto e pullman.